trivero_2014
TRIVERO - Clicca qua per cercare informazioni con GOOGLE ricerca personalizzata
   
Per visualizzare correttamente questa pagina si sconsiglia Internet Explorer - Consigliato MOZILLA FIREFOX (scarica ora) o GOOGLE CHROME (scarica ora)

Indice: 1 MENU  -  2 FOTO LIVE 1 - 3 WEBCAMS - 4 SIC VALSESSERA - 5 COME RAGGIUNGERGI - 6 OASI ZEGNA - 7 INFO - 8 PAGINE-SITO - 9 LINKS - 10 FOTO2 - 11 MAPPA

oasizegna_panorama_monterosa

CAMMINARE, CIASPOLARE e Trekking in OASI ZEGNA - SENTIERI DELL'ALTA VALSESSERA

fioriture_rododendri_oasizegnafioriture_rododendri_oasizegna
Fioriture dei Rododendri della Panoramica Zegna a Trivero-Oasi Zegna
 

27 sentieri tracciati e curati dal Consorzio Turistico Oasi Zegna

  Decine di altri sentieri curati dal CAI e Comuni Biellesi
  nelle immagini a sinistra:
FIORITURE DI MAGGIO-GIUGNO presso la Valle dei Rododendri, lungo la Strada Panoramica Zegna di Trivero
nell'Oasi Zegna
nell'immagine centrale:
Monte Marca e Marchetto di Bielmonte e fioriture di Narcisi selvatici nei prati a valle del Bocchetto Sessera

narcisi_bielmonte_oasizegna

» Vai nella pagina FOFOGALLERY per vedere le più belle immagini dei PAESAGGI e della natura dell'Oasi Zegna
» Vai direttamente nella pagina FIORITURE DEI NARCISI DI BIELMONTE - FIORITURE DEI RODODENDRI DELL'OASI ZEGNA

   
fioriture_rododendri_oasizegnafioriture_rododendri_oasizegna
Fioriture di rododendri lungo la Panoramica Zegna- Giugno 2013
 
   
fioriture_rododendri_oasizegnafioriture_rododendri_oasizegna
Fioriture di Rododendri a Trivero-Oasi Zegna
 
   
fioriture_rododendri_oasizegnafioriture_rododendri_oasizegna
Fioriture di Rododendri a Trivero-Oasi Zegna
 
   
fioriture_rododendri_oasizegnafioriture_rododendri_oasizegna
Fioriture di Rododendri a Trivero-Oasi Zegna
 
A breve on-line immagini e mappe ancora mancanti. Ci scusiamo per l'attesa.

OASI ZEGNA, SENTIERI DELL'ALTA VALSESSERA

mappa_sentieri_oasizegna
Clicca sull'immagine di sopra per scaricare la versione della mappa intera ad alta risoluzione HD - Clicca sulle immagini di seguito per ingrandire il dettaglio dei sentirei in HD
 
sentiero_delponte_trivero

04 - SENTIERO DEL PONTE - ( ITINERARIO DOLCINIANO ) [percorso 1:00 /1h] [F2] Ciaspolabile con difficoltà

Dalla Località Bocchetta di Stavello [1206 mt] alla Località Ponte della Babbiera [692 mt] il SENTIERO DEL PONTE è uno dei più bei sentieri dell'Oasi Zegna da percorrere a inizio Autunno quando i locali boschi di faggio si colorano dei caldi colori autunnali. Sentiero piuttosto impegnativo perchè con moderata ed a tratti forte pendenza ma la fatica viene ampiamente ripagata dal paesaggio. Il Sentiero del Ponte ripercorre il tracciato di una antichissima mulattiera utilizzata dagli alpigiani di Trivero. La mulattiera Trivero Barbato-Alpe Baroso, dopo il Ponte Napoleonico a schiena d'asino, della Babbiera, prosegue attraverso la valle del Torrente Sessera lungo la Strada della Diga del Piancone fino alla valle del Torrente Dolca e di qua verso la Valsesia-Val Sorba conducendo a Rassa. Attorno al 1300 il Sentiero del Ponte condusse Fra Dolcino ed i suoi Apostolici dalla Parete Calva di Rassa ai Monti Rubello di Trivero costituendo di fatto l'ultimo tratto dell'ITINERARIO DOLCINIANO. Meta apprezzata per cercatori di funghi, essendo facilmente raggiungibile dall'ampio piazzale di Stavello risulta essere spesso sovraffollato. Percorrendolo in rispettoso silenzio potrà regalarvi un gradito incontro con Camosci, Caprioli, Cervi, Volpi ed uccelli del bosco. A fine estate nelle radure prative fiorisce la Genziana Asclepiadea e l'Aconito Azzurro. Consigliata la macchina fotografica al seguito.
Nelle immagini sotto: lungo il Sentiero della Civetta. Segnaletica in Oasi Zegna a Stavello, Ponte Napoleonico sul Sessera della "Babbiera", Fioriture di Rododendri lungo il sentiero per Rassa-Valsesia (Itinerario Dolciniano), Escursionisti alla tradizionale attraversata a piedi Trivero-Rassa, Il Sentiero del Ponte attraversa una bella faggeta poco a valle di Stavello.

sentiero_ponte_trivero sentiero_ponte_trivero sentiero_ponte_trivero sentiero_ponte_trivero sentiero_ponte_trivero sentiero_ponte_trivero  
 
sentiero_di_fra_dolcino_trivero

05 - SENTIERO DI FRA' DOLCINO - ( ITINERARIO DOLCINIANO ) [percorso 1:15 1h/15 minuti] [F7] Ideale per ciaspole

Dalla Località Bocchetta di Stavello [1206 mt] attravero la Bocchetta di Margosio, alla Località Bocchetto della Luvera di Mosso [1310 mt] il SENTIERO DI FRA' DOLCINO è una pista Agricola-Forestale priva di difficoltà ideale da percorrere in inverno con cialpole, quando il sentiero viene puntualmente tracciato dai numerosi appassionati. Il tratto iniziale del sentiero attraversa un fitto bosco di abete rosso quindi di faggio e betulla. A fine estate nelle radure a margine del bosco è possibile osservare le fioriture della graziosa GENZIANA ASCLEPIADEA una Genziana inserita nella lista rossa a protezione totale dalla Regione Piemonte. Molto rara sulle Alpi ma ancora sufficentemente comune sui versanti Nord dei Monti Rubello. Nel 1300 questo sentiero veniva utilizzato dagli eretici Dolciniani per mettere in comunicazione le varie postazioni Dolciniane poste sui monti Tirlo, S. Bernardo, Rubello, Massaro o Prapiano e Cima Ragna. Alla località Alpe Margosio, nella stagione estiva è possibile ristorarsi presso l'azienda Agrituristica Ratti con merende a base di salame e formaggi prodotti dall'azienda ed acqua fresca corrente. All'arrivo al Bocchetto della Luvera il ristoro presso la Locanda-Bar dell'Argimonia.
Nelle immagini sotto: lungo il Sentiero di Fra' Dolcino: Segnaletica dell'Oasi Zegna, Genziana Asclepiadea, il sentiero nei pressi di Margosio con il Monte Rosa sullo sfondo, versione invernale con Monte Barone sullo sfondo, Autunno tra il bosco di faggio, Gregge di Capre rientra all'Azienda Agrituristica Ratti, Fioritura di Rododendri selvatici, Partenza del percorso per ciaspole a Stavello-Area Pic nic, il sentiero ciaspolabile in inverno e fontana presso l'Agriturismo Ratti a Margosio.

sentiero_dolcino_trivero sentiero_dolcino_trivero sentiero_dolcino_trivero sentiero_dolcino_trivero sentiero_dolcino_trivero sentiero_dolcino_trivero  
sentiero_dolcino_trivero sentiero_dolcino_trivero sentiero_dolcino_trivero sentiero_dolcino_trivero sentiero_dolcino_trivero sentiero_dolcino_trivero  
 
 

09 - SENTIERO DEL ROSA [percorso 1:00 /1h] [F7]
Ciaspolabile con difficoltà - Sentiero difficile e a tratti pericoloso, SENTIERO PANORAMICO PERICOLOSO-PER ESPERTI - RICERCA FUNGHI CON MOLTA CAUTELA CAUSA VERSANTI MOLTO IMPERVI

Dal Bocchetto della Luvera di Mosso [1293 mt] fino all'Alpe Moncerchio di Bielmonte [1430 mt]. Nel primo tratto boscoso è buona meta per cercatori di funghi esperti. Il bosco è discontinuo e non ovunque ideale per la raccolta dei funghi. Terminato il tratto boschivo si aprono panorami mozzafiato sull'alta Valsessera e sul Monte Rosa. Il Sentiero diventa però stretto ed impervio con impressionanti dirupi con pendenza molto elevata su tutto il tratto a Nord della Rocca di Argimonia [1613 mt]. Si raccomanda particolare prudenza nella stagione fredda, in presenza di neve, poichè nei numerosi canaloni dell'Argimonia si depositano grandi quantità di neve fortemente instabile che spesso frana a valle al passaggio di comitive. Da evitare per chi soffre di vertigini ma molto bello per i panorami che offre. Lungo i canaloni umidi e sorgivi a fine primavera fiorisce la PARNASSIA PALUSTRIS un'erba perenne con piccoli fiori bianchi che in zona forma belle colonie. I versanti Nord della Rocca d'Argimonia sono meta privilegiata per appassionati di Mineralogia perchè ospitano piccoli filoni di minerali rari ma vanno percorsi con estrema prudenza a causa dell'alta franabilità delle rocce che spesso ospitano diverse specie di Vipera Aspis tra cui la rara ma velenosissima Francisciredi a colore rosso-verde. Lungo il percorso è facile incontrare Camosci e Caprioli, Francolino di Monte, Gallo Forcello, Pernici, Lepri, Ermellini e più sporadici perchè sempre meno presenti a causa dei cambiamenti climatici e quindi del clima caldo, le Marmotte, un tempo presenti in gran quantità sulle piste da sci di Bielmonte, oggi relegati ai prati più ombrosi della Rocca d'Argimonia ed alta Valsessera.

   
 
 

14 - SENTIERO DEL CAPRIOLO [percorso 0:40 minuti] [F7]
Ideale per ciaspole/MTB

E' il proseguimento verso il Bocchetto Sessera del Sentiero del Rosa nr. 9/ F7 dal Bocchetto della Luvera di Mosso [1293 mt] fino all'Alpe Moncerchio [1.450 mt] quindi dall'Alpe al Bocchetto Sessera [1.382 mt]. Sentiero molto battuto dai cercatori di funghi che dal Bocchetto Sessera battono i boschi di faggio a valle del Piazzale 2 di Bielmonte fino a raggiungere l'Alpe Baraccone o la Piana del Ponte presso il Torrente Sessera nel fondovalle. Il sentiero è molto facile, quindi spesso molto frequentato. Al Bocchetto Sessera, nei pressi delle vasche dell'acquedotto, in estate, tra Luglio e Settembre, è possibile apprezzare le belle fioriture tappezzanti del Lupino Selvatico dai multicolori dal bianco al celeste-blu-violaceo-rossiccio. Sui prati delle piste da sci di Bielmonte molto facile imbattersi in raccoglitori di frutti di bosco selvatici. Lungo le strade del Monte Marca si possono trovare rovi di Lampone di cui è consentita la raccolta di 1 chilogrammo a persona. Nei prati delle piste da sci di Bielmonte il Mirtillo nero anche questo raccoglibile in massimo 1 chilo a persona, senza utilizzo di pettini ma solo manualmente. Lungo tutti i rilievi di Bielmonte e Monti Rubello di Trivero nelle radure tra mirtilleti, rododendri e bosco rado di faggio o betulla abbondano i cespugli di ginepro di cui è consentita la raccolta di 200 grammi delle profumatissime bacche. Essendo questo uno dei sentieri più frequentati dai turisti del posto, ricordiamo che in zona abbondano anche i muschi di cui è consentita la raccolta per un quantitativo massimo di 300 grammi a persona. Tutte le restrizioni sulla raccolta di fiori o frutti spontanei sono riportate in questa pagina. Regolamenti e zone ideali per la raccolta di funghi sono riportati in questa pagina.

   

15 - STRADA DELLA VALSESSERA [F5] [F14] [F21]
Si pratica:trekking, ciaspolate, sci di fondo, MTB, Campeggio - RICERCA FUNGHI - Visite Miniere - Archeologia Industriale - Saltuari ritrovamenti di MINERALI - SOPRALLUOGHI GEOLOGICI LUNGO LA LINEA DI FAGLIA "LINEA INSUBRICA" - Osservazione animali selvatici

Dal Bocchetto Sessera [1.382 mt] alla Piana del Ponte [1.061 mt] ma con una gran quantità di varianti, derivazioni o preseguimenti, è la principale pista di accesso all'alta Valsessera. Nel primo tratto discendente dal Bocchetto al ponte sul Torrente Sessera [F7] alla cosiddetta "Casa del Pescatore" [1.200 mt] (alla confluenza tra Torrente Sessera e Torrente Artignaga) è un'ampia strada sterrata percorribile dalle auto per cui si raccomanda particolare prudenza rimanendo ben appartati a margine della strada. A poche centinaia di metri dal Bocchetto Sessera si trova la graziosa area da picnic del "DRUETTO" ove si può disporre di fuochi, griglie, acqua corrente e servizii igienici con zone coperte in caso di improvviso maltempo. L'area del Druetto, attorno al primo tratto della strada, è apprezzata meta per cercatori di funghi essendo rapidamente raggiungibile dalla strada stessa, ma per la stessa ragione è anche spesso sovraffollata con scarsi ritrovamenti di funghi nei momenti di massima affluenza di cercatori. Si raccomanda di rispettare le norme per la raccolta dei funghi perchè quest'area è spessissimo soggetta a controlli da parte del personale preposto al controllo dei necessari permessi ed è facile incorrere in multe se non rispettati.
Dal Druetto partono due sentieri alternativi che portano entrambi nel fondovalle al Torrente Sessera. Il primo, impervio e moderatamente difficoltoso si raccorda con il sentiero [F8] che dal Bocchetto Sessera porta all'Alpe Baraccone, un bellissimo alpeggio prativo immerso nella foresta di faggio dell'alta Valsessera. Il secondo, il sentiero [F9] porta all'Alpe Druetto [1.290 mt] e da qua prosegue con discreto dislivello ma in buono stato fino ai 1.142 mt dell'alpeggio Tegge le Piane dove, attraversato il Torrente Sessera [F9a] si trova il SITO ARCHEO-METALLURGICO dell'Alpe RONDOLERE, un sito archeologico di recente restaurazione in cui è possibile vedere un antichissimo altoforno dove sin dall'epoca Romanica si fondevano metalli preziosi quale argento e ferro estratti dalle vicine miniere di Rondolere e delle COSTE DELL'ARGENTERA a monte del Ponte sul Sessera. Il sito è ben conservato: si raccomanda di non prelevare le antichissime pietre di fonderia avendo cura di fare attenzione a dove si mettono mani e piedi poichè in alta Valsessera abbondano diverse specie di Vipera Aspis, tra cui la velenosissima Francisciredi nella varietà verde-rosso, che ama particolarmente sonnecchiare tra le pietraie e cascine abbandonate. E' buona norma e regola rispettare anche questo temuto rettile avendo cura di annunciare il proprio arrivo battendo il suolo con un bastone che produce vibrazioni percepite dalle vipere che altrimenti sono sorde evitando quindi incontri fortuiti, spaventi e sgradite sorprese che spesso spingono ad ucciderle.

Presso la Casa del Pescatore si consiglia una piccola deviazione lungo le "lame" del Sessera. Essendo questo tratto di fiume riserva di pesca è facile poter fotografare grossi esemplari di trota nelle acque cristalline del Torrente. Per gli amanti della mineralogia, in quest'area periferica del PLUTONE GRANITICO DEL CERVO è facile trovare piccoli esemplari di TORMALINA RADIATA incastonati nelle rocce granitiche locali, spesso stratificati con Quarzo o Quarzite, Mica e MAGNETITIE-PIRITE, questi ultimi minerali ferrosi. Questi minerali spesso si possono rinvenire anche lungo le rive del Torrente Sessera strappati alle coste rocciose da franamenti e dilavamenti. Difficilissimo invece imbattersi in piccole pagliuzze di Argento perchè questo minerale è presente in piccolissime concentrazioni nei filoni idrotermali delle antiche miniere in profondità. Miniere che sono visitabili solo durante le visite guidate che di tanto in tanto vengono proposte dai vari consorzi turistici locali. Poco a monte del Ponte Tibetano sul Sessera, proseguendo lungo il Sentiero [F5] si raggiunge il sito ARCHEO MINERARIO DELL'ARGENTERA dove si trovano alcuni tra i più antichi cunicoli che costituivano le antiche miniere d'argento.

Lasciata la Casa del Pescatore si prosegue lungo una comoda strada non asfaltata a traffico riservata ai soli proprietari di alpeggi o baite, si raccomanda quindi prudenza nel percorrerla a piedi o in bicicletta poichè non è insolito che la strada sia percorsa da auto del personale della forestale o alpeggianti.

La strada prosegue, segnalata come sentiero [F14]. Al raggiungimento della Foresta di Abete Rosso dell'alta Valsessera la strada prosegue verso il Torrente Dolca. Al PONTE DEI LAVAGGI il sentiero si divide. Sulla sinistra prosegue come ITINERARIO DOLCINIANO ( proseguimento dei sentieri nr. 4 e 5 [F7] [F2] ed [F6] della Diga delle Mischie ) ed attraverso la BOCCHETTA DEI FORNEI porta in Valsesia all'Alpe Sorbella, Alpe Sorba, Campello e Rassa. Oltre il Ponte dei Lavaggi il sentiero [35] conduce ai 1.751 mt della Colma dei Lavaggi tra Cima d'Ometto [1.911 mt] e Monte Camparient [1.739 mt] di Trivero e Scopello-Alpe di Mera. Il sentiero [F6] conduce alla Diga delle Mischie-Trivero mentre salendo verso il capolinea della strada non carrozzabile si arriva agli alpeggi montani di Trivero: Alpe Colette di Sopra, Alpe Stramba ed Alpe Camparient e da qua al confine con la Valsesia alla Bocchetta della Boscarola [1.425 mt] [F2] dove gli appassionati di geologia possono provare il brivido di trovarsi al centro dell'importantissima LINEA DI FAGLIA detta LINEA INSUBRICA che separa la zolla del Continente Europeo dalla zolla Euro-Asiatica con linea di confine tra Alpi vere e proprie ed Alpi Meridionali. Scendendo lungo il sentiero [F6], al Ponte dei Lavaggi 993 mt ci si raccorda con la strada carrozzabile [F21] che attraverso gli alpeggi: Alpe Dolca, Alpe Tench, Alpe Giulia o Juli alle Cascine di Enry si raccorda con la strada Bocchetto-Alpe di Mera oppure scende all'Alpe Caramala, Alpe Cascinone e da qua raggiunge il Selletto Grosso al deposito della Forestale oppure attraverso la fitta Foresta di Abete Rosso dell'Alta Valsessera scende ancora fino a fondovalle del Torrente Sessera raccordandosi con l'alpeggio della PIANA DEL PONTE ed attraverso la Casermetta Forestale si raccorda con la parte terminale del percorso indicato nell'ora e 15 minuti di percorrenza tra Bocchetto Sessera e la Piana del Ponte.

Alla Piana del Ponte le rovine di un antico sito metallurgico con le vecchie fonderie di minerali ferrosi, un apprezzato alpeggio che ospita un Agriturismo con possibilità di campeggio al cosiddetto CAMPEGGIO VERDE, cavalli ed asini allietano i bimbi mentre gli appassionati di geologia possono scendere al Torrente Sessera per osservare le strettissime gole lungo la Linea Insubrica dove affiorano rocce magmatiche profonde (intrusive), rocce magmatiche effusive ed insoliti affioramenti di rocce calcaree laterali alla Linea di Faglia.

La foresta dell'intero percorso e delle sue derivazioni è meta apprezzatissima dai cercatori di funghi, popolata riccamente da fauna selvatica tipica delle vallate alpine con particolare abbondanza di Cervi, Caprioli e Camosci, con esplosioni di fioriture estive nei prati del fondovalle del Sessera o del Dolca e lungo la Strada carrozzabile con bellissime fioriture di Muscari nelle aree umide a fine inverno-inizio primavera, Orchidee di montagna tra primavera ed estate ed una grandissima varietà di specie endemiche che in Italia crescono solo in alta valle Sessera. In home page del nostro sito le immagini con aggiornamenti in tempo reale di tutte le fioriture dell'Oasi Zegna. Infine, lungo il Torrente Sessera e Dolca i rarissimi boschi esclusivi di Ontano che hanno consentito alla vallata di ottenere il riconoscimento della Comunità Economica Europea di area protetta quale S.I.C. Sito di Interesse Comunitario.

   
 
 

16 - SALITA DELL'ARTIGNAGA [percorso 1:00 - un'ora] [F1]
Si pratica: trekking, ciaspolate, sci di fondo, MTB, Sci Alpinismo, RICERCA FUNGHI - raccolta Mirtilli e Lamponi, Osservazione animali selvatici

Dal Bocchetto Sessera [1.382 mt] all'Alpe Artignaga [1.374 mt] , attraverso l'Alpe Montuccia [1.430 mt]. Strada parallela al primo tratto della Strada della Valsessera, moderatamente in salita, va percorso con prudenza perchè è carrozzabile mentre nella stagione invernale ospita le piste da Sci di Fondo o i tracciati per Ciaspole cui però non si accede gratuitamente. Il primo tratto della strada attraversa una bella foresta di faggio, gradita meta per cercatori di funghi, sebbene molto frequentata e non sempre con buoni ritrovamenti a causa del sovraffollamento del bosco facilmente raggiungibile. Ai 1.430 mt dell'Alpe Montuccia, un cucuzzolo prativo ospita un apprezzato Agriturismo dov'è possibile fare merenda o pranzare con prodotti tipici della valle o anche pernottare. Deviando lungo la salita prativa a sinistra dell'Agriturismo il sentiero [F1a] conduce alla Coma Bella [1.678 mt] e da qua si raccorda con il sentiero [F11] che attraversa le creste tra Bielmonte/Bocchetto Sessera e la Valle Cervo dal Monticchio [1.697] alla Cima del Bonom [1.878 mt] ed alla Punta del Cravile [2.392 mt] prossima alla Cima di Bo, il rilievo più elevato del territorio Biellese [2.556 mt]. All'Alpe Montuccia si può proseguire lungo la strada principale o lungo una strada parallela più bassa utilizzata come anello per lo Sci di Fondo/Ciaspole [F1b]. La strada principale prosegue con una discreta pendenza nel primo tratto per poi tornare nuovamente più pianeggiante. Lungo la strada abbondano cespugli di Lampone selvatico e nei prati adiacenti i Mirtilli. All'Alpe Artignaga una bellissima piccola conca glaciale alpina ospita un gran numero di torrentelli che nascono dai vicini Cima delle Guardue e Coste dell'Artignaga ed uno stagno attorno ai quali pascolano liberi bovini e cavalli.

L'Alpe Artignaga è uno degli alpeggi più belli dell'intera vallata con le sue caratteristiche baite completamente ristrutturate e rese abitabili. L'area è molto apprezzata dai cercatori di Mirtilli particolarmente abbondanti soprattutto attorno all'Alpeggio Artignaga di Sopra [1.614 mt]. Dall'Artignaga il sentiero [F1] prosegue a sinistra, lungo le coste del Bonom, a raccordarsi con il sentiero [F11]  alla Bassa del Campo [1.871 mt]. Sempre dall'Artignaga, seguendo la parte alta delle Coste dell'Argentera che strapiombano sul sottostate Torrente Sessera, il sentiero [F1b] prosegue per l'Alpe Artignaga di Sopra e quindi all'Alpe Isolà di Sotto nella parte terminale dell'alta ValSessera. Il sentiero [F4] invece, dopo una piccola salita scende rapidamente lungo le Coste dell'Argentera al sito archeo minerario dell'Argentera. Quest'ultimo sentiero è meta apprezzata dai cercatori di minerali.

   
 
 

16bis - SENTIERO DEL BOSCO DEL SORRISO [F1b]
Si pratica trekking, ciaspolate, sci di fondo, MTB, Area RELAX

Dal Bocchetto Sessera [1.382 mt] all'Alpe Montuccia [1.374 mt] , attraverso la fitta foresta di faggio che recentemente è stata attrezzata con pannelli illustrativi che insegnano a rilassarsi in mezzo alla natura apprezzando quanto ci sta attorno. Effettuando le soste suggerite dai pannelli l'intero percorso prevede un tempo di percorrenza di 2 ore circa. Meta di cercatori di funghi.

   
 
 

17 - SALITA AL MONTICCHIO [percorso 0:50 minuti] [F11]
Si pratica trekking, ciaspolate, MTB, Sci Alpinismo, Osservazione animali, Osservazione Fiori spontanei, SENTIERO PANORAMICO

Dal Bocchetto Sessera [1.382 mt] alla Cima detta Monticchio [1.697 mt]. Un sentiero ben tracciato e battuto ma molto ripido che in brevissimo tempo porta alla prima Colma di 1.623 mt quindi al Monticchio dove si raccorda con tutti i sentieri che salgono dai versanti della Valle Cervo della Strada Panoramica Zegna. Il sentiero Salita al Monticchio termina in vetta al monte ma prosegue, come descritto nel sentiero nr. 16, verso la Cima del Bonom-Cravile e Bo (sentiero 19). L'intera area montuosa ad Ovest del Bocchetto Sessera, prevalentemente prativa, è molto frequentata da appassionati di Sci Alpinismo, camminate con ciaspole/racchette da neve, Mtb. Alla Cima del Monticchio merita una sosta di osservazione del bellissimo panorama che spazia sui monti al confine tra Biellese e Val d'Aosta oltre Oropa-Valle Cervo, sulla Valsessera e valli biellesi oltre che sul Piemonte Occidentale tra Serra di Ivrea e Torino, Monviso e Langhe-Appennino. Facile imbattersi in ungulati quali Caprioli o Camosci. Con un pizzico di fortuna e buona osservazione si può anche osservare una coppia di Aquila Reale che da alcuni anni nidifica sui costoni rocciosi dell'alta Valsessera.

   
 
mappa_sentieri_oasizegna
Vai alla pagina "SENTIERI dell'Oasi Zegna: VALLI STRONA e CERVO"
mappa_sentieri_oasizegna
Vai alla pagina "SENTIERI dell'Oasi Zegna: BIELMONTE-TRIVERESE-MONTI RUBELLO "

Indice: 1 MENU  -  2 FOTO LIVE 1 - 3 WEBCAMS - 4 SIC VALSESSERA - 5 COME RAGGIUNGERGI - 6 OASI ZEGNA - 7 INFO - 8 PAGINE-SITO - 9 LINKS - 10 FOTO2 - 11 MAPPA
 webcams_bielmonte
IMMAGINE DALLA WEBCAM DI BIELMONTE da www.bielmonte.net
 

Vai alle nuove pagine delle WEBCAMS

WEBCAMS DI TRIVERO-BIELMONTE-OASI ZEGNA ED ALPI OCCIDENTALI, delle località collinari, di pianura, e delle località alpine per monitorare in tempo reale che tempo fa, se il tempo è ideale per le uscite nei boschi o sentieri di montagna o se è proibitivo. VAI nella HOME PAGE METEO per seguire in tempo reale che tempo fa con segnalazioni METEO o nella pagina PREVISIONI METEO Nord Ovest italiano per programmare gite nei boschi alla ricerca di funghi o in montagna per passeggiate, trekking, bike, parapendio ecc

» vai direttamente alla nuova pagina WEBCAM di TRIVERO e PIEMONTE pianeggiante-collinare
» vai direttamente nella nuova pagina WEBCAMS DELLE ALPI OCCIDENTALI


Indice: 1 MENU  -  2 FOTO LIVE 1 - 3 WEBCAMS - 4 SIC VALSESSERA - 5 COME RAGGIUNGERGI - 6 OASI ZEGNA - 7 INFO - 8 PAGINE-SITO - 9 LINKS - 10 FOTO2 - 11 MAPPA
   
Come raggiungere l'Oasi Zegna

Percorsi Autostradali e Stradali:

Clicca sull'immagine a fianco per visualizzare la mappa in HD dei collegamenti Stradali - Autostradali e Ferroviari tra Trivero-Oasi Zegna e Milano-Torino-Genova ed Aeroporti

 

Per giungere in Oasi Zegna dall'Autostrada A4 Torino-Milano:

  • Proveniendo da Torino uscire al casello di Carisio e seguire le indicazioni per Bielmonte-Oasi Zegna. A destra proseguire per Crocicchio di Carisio quindi per Biella-Cossato. Alla prima grande rotonda seguire per Cossato-Trivero attravero la ex Strada Statale Panoramica Zegna I° Tronco. All'ingresso di Cossato proseguire lungo la nuova Strada a scorrimento veloce per Vallemosso quindi da qua per Trivero-Bielmonte.
    Proveniendo da Milano uscire al casello di Greggio e proseguire per Ghislarengo quindi girare a sinistra per Rovasenda, proseguire per Cossato e appena fuori paese girare a destra per Roasio. A Roasio proseguire dritto per Sostegno-Crevacuore-Pray-Trivero.

Per giungere in Oasi Zegna dall'Autostrada A26 Genova-Gravellona Toce:

  • Proveniendo da Milano-Legnano-Varese-Como-Verbania uscire al casello di Romagnano-Ghemme e seguire le indicazioni per Bielmonte-Oasi Zegna. Sulla ex Statale Novara-Valsesia proseguire per Romagnano-Grignasco-Serravalle-Crevacuore-Pray-Trivero oppure Romagnano-Vintebbio di Serravalle-Serravalle-Crevacuore-Pray-Trivero.
    Proveniendo da Milano e Novara a Vicolungo-Biandrate presso gli Outlet di Vicolungo proseguire lungo l'Autostrada Genova-Gravellona, proveniendo da Genova o da Milano uscire a Romagnano-Ghemme quindi stesso percorso.

Indice: 1 MENU  -  2 FOTO LIVE 1 - 3 WEBCAMS - 4 SIC VALSESSERA - 5 COME RAGGIUNGERGI - 6 OASI ZEGNA - 7 INFO - 8 PAGINE-SITO - 9 LINKS - 10 FOTO2 - 11 MAPPA

Il territorio dell'OASI ZEGNA

IL PAESAGGIO ALPINO DELL'OASI ZEGNA

Infine il piatto forte dell'Oasi Zegna: il paesaggio alpino.

Dal balcone naturale dei monti Rubello-Argimonia si gode di un paesaggio mozzafiato che copre a 360°C l'intero Piemonte e spazia fino all'Appennino, alla Pianura Padana Emiliana e naturalmente sulle Alpi dalle Marittime-Cozie-Graie alle Pennine-Lepontine-Orobie e parzialmente persino Retiche.

Per facilitare la visione del paesaggio in passato sono sorti piccoli spiazzi detti "Poggi" attrezzati con pannelli illustrativi del territorio della flora e della fauna locale ma, per ragione di sicurezza stradale in tempi recenti alcuni di questi sono stati chiusi all'accesso automobilistico e sono accessibili solo a piedi.

A condire la bellezza paesaggistica, flora e fauna ancora intatte con una foresta demaniale in alta Valsessera, meta privilegiata di cercatori di funghi, pascoli riabitati da animali estinti quali il cervo e la lince ed una coppia di acquile che da anni nidifica in alta valle.

Alta valle che non è però accessibile al traffico automobilistico ma percorribile solo a piedi, a cavallo o in bike e che oltre al paesaggio offre diversi alpeggi, alcune aziende agrituristiche in cui poter acquistare prodotti tipici locali quali salumi e formaggi, un'area per il campeggio detta "Campeggio verde" con annessa baita per il ristoro ed un'area archeo-metallurgica per la riscoperta delle antiche attività estrattive e di fonderia.

I versanti Padani dell'Oasi Zegna offrono inoltre alcune aziende agrituristiche, una apprezzata area naturalistica-turistica adiacente al noto Santuario della Madonna della Brughiera di Trivero-Mosso ed una serie di percorsi detti "LE VIE DELLA FEDE" che mettono in comunicazione gli antichi Santuari meta di pellegrinaggi di fedeli e di San Carlo Borromeo.


Mappa dell'Oasi Zegna
mappa_oasizegna
La cartellonistica dell'Oasi Zegna
cartelli_oasizegna
logo_bielmonte.net
logo_oasizegna
Indice: 1 MENU  -  2 FOTO LIVE 1 - 3 WEBCAMS - 4 SIC VALSESSERA - 5 COME RAGGIUNGERGI - 6 OASI ZEGNA - 7 INFO - 8 PAGINE-SITO - 9 LINKS - 10 FOTO2 - 11 MAPPA

OASI ZEGNA. Informazioni turistiche. Numeri utili ed indirizzi

  • Consorzio Turistico Oasi Zegna - Trivero - Tel. 015 75 911 - oasizegna@zegna.com
  • Casa Zegna-Fondazione Zegna - Archivio Storico, Eventi Culturali - Trivero - Via Guglielmo Marconi 23 - Tel. 015 75 91 463 sito: fondazionezegna.org/casa-zegna
  • Centro Informazione Bielmonte - Bielmonte - Tel. 015 744 102
  • Soggiornare in Oasi Zegna - Ristorazione e Pernottamento in Oasi Zegna - sito: DOVE DORMIRE IN OASI ZEGNA
  • Pro Loco di Trivero - Punto informazioni Turistiche - Ufficio I.A.T. Trivero - Via Guglielmo Marconi 30/b - Tel. 015 75 61 29
  • ATL Biella - Agenzia di Accoglienza e Promozione Turistica di Biella - Biella - Tel. 015 35 11 28 - sito: ATL BIELLA
  • Casa-Museo dell'Alta Valle Cervo - Cellula Ecomuseale del Biellese - Rosazza - Documenti, testimonianze, tradizioni (ATL Biella o Oasi Zegna)
  • Cellula Ecomuseale dell'Alpe Moncerchio "Aldo Prina Cerai" - Bielmonte - Lavorazione del latte-prodotti della montagna - Cel. 339 72 89 682
  • Cellula Ecomuseale dell'Alpe Margosio "Rinaldo Foglia" - Mosso-A.Margosio - Lavorazione prodotti della montagna (Oasi Zegna)
  • Fabbrica della Ruota - Cellula Ecomuseale del Biellese - Ponzone-Pray - Sito di Archeologia industriale Tel. 015 738 83 93
  • Sito Archeo-Metallurgico delle Rondolere-Valsessera - Ponzone - Doc.Bi - Tel. 015 738 83 93 - Biella - Tel. 015 31 463
  • Parco degli Arbo-Riabella - San Paolo Cervo - S.Paolo Cervo - Parco dedicato alla civiltà del Castagno (ATL o Oasi Zegna)
  • Parco Avventura di Veglio - Veglio - Attività sportive tra gli alberi - Tel. 015 702 488 - sito: PARCO AVVENTURA VEGLIO
  • Bungee Center di Mosso-Veglio-Pistolesa - Salto con elastico dal Ponte - Tel. 015 702 488 - sito: BUNGEE CENTER
  • Ass. Amici del Fondo di Bocchetto Sessera - Bielmonte - Cell. 360 67 25 83
  • Ass. Scuola di MTB Oasi Zegna - Bielmonte - Cell. 339 703 76 40
  • Noleggio bici MTB - Bielmonte - Tel. 015 744 126
  • Ass. Scuola di Sci Bielmonte - Bielmonte - Tel. 015 744 178
  • Centro Equestre Bielmonte - Bielmonte - Cell. 328 922 99 61
  • Piscina Atheneum al Centro Zegna di Trivero - Trivero - Via G. Marconi 54 - Tel. 015 75 71 51
  • Campo di volo-scuola aquilonismo - Bielmonte - Tel. 015 403 396
  • Area volo alianti radiocomandati - Bielmonte - Cel. 334 36 96 380
  • Arrampicate-Palestra di roccia - Bielmonte-Panoramica Zegna - Cel. 338 149 33 56
  • Palazzetto dello Sport di Bielmonte - Bielmonte - Tel. 015 744 126
  • Pista di Bob Estivo - ROLBA RUN di Bielmonte - Bielmonte - Tel. 015 744 102
  • Area di sosta per Camper di Bielmonte-Piazzale 2 - Bielmonte - Piazzale di Monte Marchetta - tel. 015 744167
  • Santuario Madonna della Brughiera - Trivero-Mosso - Tel. 015 75 087 - sito: SANTUARIO DELLA BRUGHIERA
  • Agriturismo Alpe Montuccia da Miki e Erik - Valsessera - Alpe Montuccia - Cell. 366 28 74 159
  • Agriturismo Oro di Berta - Portula-Castagnea - Tel. 015 75 65 01
  • Agriturismo - Il Pascolo - Trivero - Piane di Barbato 77 - Cel. 347 0610338
  • Bed & Breakfast - La Stalla - Trivero - Frazione Barbato 57 - Cell. 334 97 83 897
  • Bed & Breakfast - Cascina Il Faggio - Trivero-Mosso - Borgata Brughiera 5 - Mosso - Tel. 015 75 66 13
  • Campeggio e Agriturismo - Campeggio Verde-Piana del Ponte - Valsessera - Alpe Piana del Ponte - Baldo Alessandra - Cell. 366 3976595
  • Locanda Argimonia - Mosso-Bocchetta della Luvera-Panoramica Zegna - tel. 349.7022351
  • Locanda del Bocchetto Sessera - Bielmonte-Tavigliano Loc. Bocchetto Sessera - tel. 015.744115
  • Corpo Forestale dello Stato - Stazione di Trivero - Trivero - Frazione Guala 6 - Tel. 015 75 243

Indice: 1 MENU  -  2 FOTO LIVE 1 - 3 WEBCAMS - 4 SIC VALSESSERA - 5 COME RAGGIUNGERGI - 6 OASI ZEGNA - 7 INFO - 8 PAGINE-SITO - 9 LINKS - 10 FOTO2

Le pagine più popolari del nostro sito:

Fotogallery delle fioriture dei narcisi selvatici di Bielmonte-Oasi Zegna
narcisi_bielmonte
Fotogallery delle fioriture dei Rododendri Himalayani-Olandesi di Trivero-Oasi Zegna
rododendri_trivero
Fotogallery dei funghi del Triverese-Oasi Zegna e Valsessera Abete-Faggio e bosco misto

Funghi di Pianura. I funghi della Baraggia Biellese, dove raccoglierli, quando cercarli
baraggia_biellese
La catastrofica Alluvione del 1968 nel Biellese, Valle Strona di Mosso e nel Piemonte. Con Fotogallery
alluvione_coggiola

Indice: 1 MENU  -  2 FOTO LIVE 1 - 3 WEBCAMS - 4 SIC VALSESSERA - 5 COME RAGGIUNGERGI - 6 OASI ZEGNA - 7 INFO - 8 PAGINE-SITO - 9 LINKS - 10 FOTO2 - 11 MAPPA

LINKS UTILI - SITI AMICI - DeeJay Reloaded-Riascolta i programmi di Radio DeeJay

curiosone_amazon radiodeejay bielmonte oasizegna
cristina_giovinazzo meteogiornale
Indice: 1 MENU  -  2 FOTO LIVE 1 - 3 WEBCAMS - 4 SIC VALSESSERA - 5 COME RAGGIUNGERGI - 6 OASI ZEGNA - 7 INFO - 8 PAGINE-SITO - 9 LINKS - 10 FOTO2 - 11 MAPPA

FOTOGALLERY. Le più belle immagini dalla natura pubblicate nel nostro sito nella sezione Fotogallery

neve_valvogna

Abbiamo pubblicato immagini ed articoli in formato fotogallery inerenti a:



 trivero_immagini
Indice: 1 MENU  -  2 FOTO LIVE 1 - 3 WEBCAMS - 4 SIC VALSESSERA - 5 COME RAGGIUNGERGI - 6 OASI ZEGNA - 7 INFO - 8 PAGINE-SITO - 9 LINKS - 10 FOTO2 - 11 MAPPA

Home page Torna su - UP Meteo Webcams contattaci: il.curiosone.trivero@gmail.com
google Clicca qua per cercare informazioni con GOOGLE ricerca personalizzata
www.trivero-italy.com - www-trivero-italy.it  © Giovinazzo Angelo - TRIVERO - GVNNGL61T28H889T