TUTTO TRIVERO | Portale Turistico, Meteo, Scientifico su Trivero | Trivero on line. Web designer: Angelo Giovinazzo    

» home » Flora di Trivero e specie protette » Valle Ponzone » Altopiani centrali » Monti Rubello e Valsessera » Alta Valsessera » Fotogallery7

Fotogallery   CONIFERE  pagina 1
Fotogallery   ALBERI E CESPUGLI  pagine    |   |   4   |   |   6  |   7   |    | 
Fotogallery   FIORI ed ERBE pagine


 
  Flora di Trivero - Specie Arboree ed Arbusti - pagina 7
 
Platano - Platanus acerifolia Specie spontanea nel basso Triverese, lungo i Torrenti Ponzone, Sorrenta, Motocross, Canale. Difficile stabilire l'esatta provenienza e specie poichè potrebbe trattarsi di ibridi di provenienza dai viali cittadini. Alcuni esemplari prossimi al secolo sono rinvenibili lungo il Rivo Canale ed il Ponzone. Assente oltre i 600 mt
Quercia Farnia - Quercus Rubur Specie spontanea ed autoctona. Al tempo dell'impero Romano caratterizzava i boschi del Triverese insieme con il Faggio (Quercia Farnia sui costoni soleggiati e Faggio su quelli più ombrosi ed umidi). Queste foreste utilizzate per la produzione di ghiande per allevamento suino vennero abbattute per alimentare le miniere d'oro e argento della Bessa e della Valsessera, per farne carbone o per costruzione, nonchè per far posto al pascolo che si diffuse ovunque in zona dopo la caduta dell'impero Romano. Ulteriori disboscamenti di quercia si ebbero nel Medioevo per far posto alle coltivazioni del sopraggiunto castagno. Oggi alcuni esemplari bi-centenari sono presenti nel basso Triverese. Sempre più sporadica oltre i 600 mt fino a scomparire attorno ai 700 mt
Quercia Rossa - Quercus rubra Specie non spontanea di recente introduzione. Un bosco di quercia rossa è stato impiantato nell'Oasi Zegna a monte del Brovarone e attorno alla località Craviolo nonchè a Cereie. Alcuni esemplari si sono inselvatichiti sull'altopiano
quercia_rossa_quercus_rubra
quercia_rossa_quercus_rubra
Reynoutria Japonica - Poligonum cuspidatum - Poligonio Specie esotica infestante a rapidissima diffusione dalla Pianura Padana. Questo arbusto dal fusto simile a tenere canne di bambù forma fitte macchie impenetrabili lungo i corsi d'acqua, talmente infestante da riuscire a germinare persino nell'asfalto o cemento. Fitti cespugli di Poligonio si rinvengono lungo il T. Ponzone e nel basso Triverese fin al massimo ai 600 mt. Teme le gelate tardive poichè emette i primi germogli (dal sapore di erba brusca) quando sono ancora possibili le brinate notturne, tuttavia ha una incredibile capacità di emettere nuova vegetazione anche dopo aver subito una pesante gelata che ne ha bruciato tutti i germogli
reunoutria_japonica_poligonum_cuspidatum
reunoutria_japonica_poligonum_cuspidatum
Rododendro - Rododendrum ferrugineum - Rododendri himalayani Specie diffuse in tutto il Triverese. La varietà Ferrugineum è spontanea ed autoctona, la varietà Himalayana è coltivata, anche se qua e là inizia ad inselvatichirsi. Il Ferrugineum è presente nel sottobosco del basso Triverese e tappezza prati e radure dei Monti Rubello e della Valsessera, l'Himalayano è stato impiantato nell'Oasi Zegna, soprattutto lungo la Strada Panoramica Zegna e nei giardini del comune. Immagini dei Rododendri del Triverese sono disponibili nella sezione dedicata ai FIORI del TRIVERESE.
rododendro_rhododendron_ferrugineum
rododendro_himalayano
Salice Bianco - Salix alba Specie spontanea molto diffusa lungo i fiumi della Pianura Padana con discreta distribuzione anche nel basso Triverese lungo i principali corsi d'acqua. In passato in zona, il Salice Bianco è stato molto apprezzato per la produzione di gerle o cesti costruiti con nocciolo, castagno e salice che veniva coltivato nei pascoli dell'altopiano. Alcuni esemplari grossi e vetusti vegetano tutt'ora nei pressi del rivo Canale ove un tempo vi erano antiche fattorie.
salice_bianco_salix_alba
salice_bianco_salix_alba
salice_bianco_salix_alba
Salice - Salix appendiculata Specie spontanea del tutto simile alla specie "Caprea" o Salice delle Capre, da cui è difficile distinguerlo se non per la sua preferenza a vegetare nell'Orizzonte Montano, quindi preferibilmente oltre gli 800/1000 mt. Piuttosto diffuso sui monti Rubello-Bielmonte e Valsessera.
salix_appendiculata
Salice delle Capre - Salix caprea Specie spontanea molto diffusa nel basso e medio Triverese apprezzata per esser la prima pianta a fiorire a fine inverno, subito dopo il nocciolo. Le sue infiorescenze sono batuffoli simili a cotone con lunghi e minuscoli pistilli. Vegeta dal fondovalle alla media montagna con più scarsa distribuzione in Valsessera.
salice_delle_capre_salix_caprea
salice_delle_capre_salix_caprea
salice_delle_capre_salix_caprea
Susino e Susino Rosso - Prunus cerasifera Ehrh. Specie di provenienza extra territoriale, spesso utilizzata per dar colore a giardini e viali, molto in voga tra gli anni '60-70 per l'abbondanza dei suoi raccolti. Oggi esemplari selvatici si possono trovare qua e là nei boschi dell'altopiano o nei pressi delle antiche fattorie. Lungo il Rivo Viasca alcuni esemplari inselvatichiti formano coloratissimi boschetti, sporadicamente nei boschi dell'altopiano si possono anche trovare esemplari di altre specie di susini tra cui il susino selvatico.
susino_rosso_prunus_cerasifera_ehrh
susino_selvatico_prunus_cerasifera_ehrh
 
Continua alla pagina successiva   ALBERI e ARBUSTI del TRIVERESE PAGINA 8
Torna in home page  |  pagina   1   |     2   |    3   |    4   |    5   |    6    |    7   |   8    |  Vai alla pagina successiva  |