TUTTO TRIVERO | Portale Turistico, Meteo, Scientifico su Trivero | Trivero on line. Web designer: Angelo Giovinazzo    

» home » ERBE SELVATICHE IN CUCINA - 3FM |   pagina 3 di 7   fotogallery   |  avanti   indietro



IN CUCINA CON LE ERBE TRADIZIONALI  -  ERBE - BACCHE E FRUTTI SELVATICI IN CUCINA

NB. LE IMMAGINI AD ALTA RISOLUZIONE DELLE ERBE PRESENTATE IN QUESTA SEZIONE SONO DISPONIBILI IN QUESTO LINK

FITOLACCA, UVA DI SPAGNA - PHYTOLACCA DECANDRA   SE NE SCONSIGLIA L'UTILIZZO

Parti utilizzate: frutti e germogli (con grande parsimonia)

Utilizzo: la Fitolacca o Uva di Spagna è una pianta introdotta in Italia come pianta da giardino, inselvatichita ormai cresce spontanea in tutti gli incolti e lungo i corsi d'acqua. La Fitolacca CONTIENE UN'ALTA PERCENTUALE DI SAPONOSIDI, resine ed altri principi attivi TOSSICI. Nonostante la sua tossicità è uso comune di monti Piemontesi e soprattutto di Biellesi e Valsesiani utilizzare i giovani germogli al pari degli asparagi asportando la pelle dei giovani germogli con un pela-patate,

va sottolineato che PROVOCA UN'ENERGICA AZIONE EMATICA E PURGATIVA CON GRAVI DISTURBI GASTRO-INTESTINALI. Può esser consumata soltanto in piccolissime quantità e molto sporadicamente.

Curiosità: un tempo con i frutti si preparava uno sciroppo lassativo, alcuni li utilizzano anche per dar colore al vino a bibite o a dolciumi.


FRAGOLA - FRAGARIA VESCA   ricette

Parti utilizzate: frutti, foglie e rizomi

Utilizzo: la Fragola Vesca o Fragolina di Bosco non ha bisogno di esser descritta visto che da sempre i suoi frutti sono ricercatissimi per il delicato sapore. I frutti contengono zuccheri, minerali come il potassio, acidi organici, vitamine B e C, caroteni, flavoni, antociani e tracce di acido salicilico (noto come Aspirina) e acido chinico.

Curiosità: le foglie ed i fiori per via interna sono diuretici, depurativi, antireumatici, antigottosi, per via esterna decongestionanti, lenitivi, emostatici e astringenti. I rizomi si raccolgono in Autunno, le foglie tenere in Primavera.  I frutti vengono usati come antiurici, diuretici e depurativi, con lo zucchero sono ottimi tonici, con vino di buona gradazione e succo di limone e zucchero sono vitaminizzanti. Uniti a latte e farina di avena rendono vellutata e soffice la pelle. I frutti si utilizzano per gelati, dolci, sciroppi, succhi di frutta, gelatine, confetture, sorbetti, per aromatizzare grappe e spiriti ma si possono utilizzare in cucina per ottimi risotti, crespelle dolci e salate, come salse di arrosti o pesce, per soufflé e pudding di frutta oltre che per ottime macedonie.


GERMOGLI DI LUPPOLO - HUMULUS LUPULUS (Bruscandolo, erba dei lupi)  ricette

Parti utilizzate: germogli giovani

Utilizzo: il luppolo è noto per esser ingrediente essenziale nella produzione della birra. Le infiorescenze vengono utilizzate per dare il caratteristico gusto amaro alla bevanda. In cucina si utilizzano i giovani germogli che sono ottimi soprattutto per frittelle e frittate ma anche bolliti e conditi semplicemente con olio di oliva

Curiosità: ha virtù fitoterapiche, è purificante e nella medicina popolare viene utilizzato per regolarizzare il flusso mestruale


GERMOGLI DI ROVO DA MORA - RUBUS FRUTICOSUS (Rovo da mora)  ricette

Parti utilizzate: giovani germogli e frutti maturi

Utilizzo: le more di rovo sono note ed apprezzate per il loro caratteristico sapore. Si consumano al naturale o trasformati in sciroppo, sorbetto, gelatina o ratafià. Si conservano anche sotto grappa o spirito. Hanno proprietà antinfiammatorie e proteggono i capillari sanguigni. I giovani germogli invece, meno noti, si consumano in cucina soprattutto in frittate ma anche come verdura in svariati preparati

Curiosità: i preparati a base di gemme di rovo hanno azione antiartrosica e antiosteoporotica. Chiedere in erboristeria


GINEPRO - JUNIPERUS COMMUNIS   ricette

Parti utilizzate: frutti maturi, getti giovani

Utilizzo: le bacche di Ginepro sono note ed apprezzate in cucina per aromatizzare i cibi. I frutti si usano infatti per aromatizzare sughi e arrosti, per marinare carni e pesci, per dar sapore a salumi e carni da essiccare, per ottenere grappe e liquori aromatici. Dalla loro fermentazione e distillazione si ricava un'acquavite come il Gin

Curiosità:  la gemmoterapia ritiene i giovani getti dotati di azione ipoglicemizzante, ipocolesterolemizzante e ipotensiva. I frutti invece sono antisettici, diuretici, anticatarrali, digestivi e antireumatici. EVITARE L'AUTOMEDICAMENTAZIONE.


LAMPONE - RUBUS IDEAUS   ricette

Parti utilizzate: frutti maturi, foglie in primavera

Utilizzo: i Lamponi sono noti ed apprezzati soprattutto in campo dolciario. Si consumano al naturale o in forma di sciroppo, si usano per fare sorbetti, gelati, confetture, ratafià e dolci. Si consumano anche disidratati. Macerati in acqua, zucchero e aceto balsamico danno una ottima bevanda dissetante. Fermentati danno anche acquavite di pregio

Curiosità: i Lamponi godono di proprietà antinfiammatorie e protrettrici dei capillari sanguigni, si usano anche in maschere di bellezza, lenitive e demulcenti. Le foglie sono astringenti e antinfiammatorie. I frutti contengono vitamine B e C, acidi organici e minerali quali il potassio e tracce di acido salicilico (aspirina). Le foglie contengono tannini


LAUROCERASO - PRUNUS LAUROCERASUS   CONSIGLIATO EVITARLA

Parti utilizzate: frutti a completa maturità

Utilizzo: il Lauroceraso in tutte le sue parti CONTIENE GLICOSIDI CIANOGENETICI MODERATAMENTE TOSSICI. Andrebbe evitato, tuttavia i frutti a completa maturità vengono utilizzati per produrre ratafià o vengono conservati sotto grappa o spirito

Curiosità: Un tempo si coglievano le foglie per erboristeria domestica perchè ritenute spasmolitiche e si usavano anche per combattere la pertosse. La polpa dei frutti invece, per uso esterno svolge azione antipruriginosa e antalgica.


 

MALVA - MALVA SYLVESTRIS  ricette

Parti utilizzate: foglie prima della fioritura e fiori appena sbocciati

Utilizzo: dalla notte dei tempi la malva è considerata la panacea di tutti i mali. In antichità era coltivata in tutti gli orti e giardini, soprattutto di farmacie e conventi ma anche i popolani la coltivavano con cura. In cucina si presta a moltissime ricette

Curiosità: Nell'antichità veniva utilizzata come panacea, soprattutto per le vie respiratorie ma anche come depurativo. Decotti di malva erano indicati per disturbi gastro-intestinali. Si diceva che purificasse la mente e calmasse le passioni


www.trivero-italy.com - www-trivero-italy.it  © Giovinazzo Angelo
C.F. GVNNGL61T28H889T - © 2010-2017 - Testi ed immagini replicabili previa autorizzazione
Puoi leggere l'informativa relativa a cookies & privacy cliccando questo link
contattaci: triveroitaly@gmail.com
torna in home page  |  vai in fotogallery  |  torna su |   Contattaci |   indietro  |  1AB  |  2CF   |   3FM  |   4MO  |   5OP   |  6PS  |  7TZ Torna su | torna in cucina