var _gaq = _gaq || []; _gaq.push(['_setAccount', 'UA-19491442-3']); _gaq.push(['_trackPageview']); (function() { var ga = document.createElement('script'); ga.type = 'text/javascript'; ga.async = true; ga.src = ('https:' == document.location.protocol ? 'https://ssl' : 'http://www') + '.google-analytics.com/ga.js'; var s = document.getElementsByTagName('script')[0]; s.parentNode.insertBefore(ga, s); })();

Continuano a Trivero i progetti d'arte contemporanea promossi dalla Fondazione Zegna

Il 22 Settembre la Fondazione Zegna presenta la quarta edizione di "ALL'APERTO" un progetto d'arte contemporanea a cura di Andrea Zegna e Barbara Casavecchia.

Dopo Daniel Buren, Alberto Garutti e Stefano Arienti è la volta di Roman Signer con "HORLOGE" la grande "scultura-tempo" collocata in Via Roma a Trivero.
INSTALLAZIONE PERMANENTE

Martedì, 04-Set-2012 10:25

L'edizione 2012 di ALL'APERTO è firmata dall'elvetico Roman Signer, al suo primo progetto pubblico in Italia. Intitolata HORLOGE, l'opera è una "scultura-tempo" - come l'artista la definisce - alta quattro metri. Simile a un grande orologio da stazione, ha tuttavia un quadrante privo di lancette: a segnare l'0ra è uno sbuffo di vapore ad alta pressione, ogni volta diverso e pronto a svanire nell'aria.

HOROLGE è collocato lungo la Via Roma nei pressi dell'ingresso principale al Lanificio Zegna di Trivero, perchè Signer l'ha ideato nel corso di una passeggiata sul tetto della fabbrica, dominato dalla presenza di un'alta ciminiera in mattoni e dalla costante fuoriuscita del vapore degli impianti.

Con il suo "filo" di fumo, l'artista stabilisce un legame tra tempo del lavoro e tempo libero, come pure tra Trivero ed il paesaggio che gli è più famigliare, quello delle colline del Cantone di San Gallo, anch'esso costellato dalle ciminiere delle fabbriche tessili.

Sabato 22 settembre 2012, giorno dell'inaugurazione dell'opera "HORLOGE", Signer offrirà ai visitatori e agli abitanti di Trivero un'azione pirotecnica volta a celebrare, con una piccola scarica di sense of humor, lo scorrere di un istante. Nel corso della stessa giornata si potrà inoltre visionare una selezione di video dell'artista, realizzati negli ultii anni, allestiti su monitor sotto i portici del Centro Zegna. Nei giorni precedenti l'inaugurazione, l'artista presenterà inoltre il proprio lavoro agli studenti delle scuole primarie e secondarie, nel corso di una proiezione video organizzata presso il Cine Teatro Giletti di Ponzone.

In preparazione del vernissage, martedì 18 settembre 2012, alle ore 18:30, Roman Signer sarà protagonista di una Lection magistralis all'Istituto Svizzero di Roma - Sede di Milano, che per l'occasione collabora con la Fondazione Zegna.

Il processo di elaborazione di HORLOGE sarà documentato, insieme all'esibizione inaugurale, da un catalogo pubblicato e distribuito da Mousse con testi di Anna Zegna, di Andrea Zegna e una conversazione tra Giovanni Carmine (direttore della Kunsthaus St. Gallen), Barbara Casavecchia e Roman Signer, legata al tema della relazione tra opera d'arte e spazio pubblico.

Ulteriori informazioni sono reperibili presso il sito ufficiale della Fondazione Zegna al seguente indirizzo:

www.fondazionezegna.org

Scarica qua il comunicato stampa ufficiale disponibile per il downoad in alta risoluzione in formato PDF


 

DANIEL BUREN " Le banderuole colorate" Lavoro in situ 2007, Trivero, Lanificio Zegna

Con "Le banderuole colorate, l'artista Daniel Buren incornicia il perimetro delle terrazze panoramiche del Lanificio Zegna con un arcobaleno di 126 bandiere.
Nella prima immagine le banderuole colorate sul Lanificio Zegna. Nella seconda immagine le banderuole colorate ed in primo piano il cartello di segnalazione copertura wi-fi offerto dal progetto I TELEPATI opera di Fondazione Zegna e Stefano Arienti

ALBERTO GARUTTI nel 2009 ha mappato il territorio triverese e ne ha coinvolto gli abitanti tramite un congegno inedito: i cani del paese. E' nata così una serie di panchine in cemento, collocate nelle diverse frazioni di Trivero, significativamente intitolata: il cane qui ritratto appartiene a una delle famiglie di Trivero

nelle immagini alcune "panchine con cane" collocate nel territorio triverese

Nel 2011 STEFANO ARIENTI ha realizzato "I TELEPATI", una "scultura da adoperare", composta da arcaiche "teste pensanti" in pietra granitica locale, disseminate attraverso il paese, che collegano mataforicamente i punti di una rete di copertura Wi-Fi gratuita tutt'ora attiva e a disposizone dei triveresi

nelle immagini alcuni "pietre pensanti" disseminate nel territorio triverese

 

Loading

www.trivero-italy.com © IL CURIOSONE Audiovisivi Multimedia - TRIVERO-BI - P.IVA 01821740022 - Iscrizione Registro delle Imprese di BIELLA - 16/9/1996 - numero R.E.A. BI - 166242