piogge_estive

CRISI ESTIVA IN PIENA AZIONE. IRRUZIONE NORD ATLANTICA SUL NORD ITALIA TANTA PIOGGIA, FREDDO, TEMPORALI E NEVE SULLE CIME ALPINE

Martedì ,02 Luglio 2014

SITUAZIONE ATTUALE E PREVISIONE:

Si annuncia decisamente importante e pericolosa la nuova, ennesima, irruzione fredda Nord Atlantica che non darà pace a questo inizio d'Estate 2014.

Tra questa sera e Martedì una forte Perturbazione Nord Atlantica, accompagnata dall'arrivo di aria decisamente fredda per il periodo, scardinerà completamente quel blando impianto Anticiclonico che negli ultimi giorni della settimana ha dato un po' di tregua al Centro-Sud Italia dov'è giunta l'ennesima "Heat Wave" o Bolla d'aria Calda Africana che ha fatto impennare le temperature a Sud dell'Appennino e che ieri ha regalato una temporanea parvenza Anticiclonica anche al Nord Italia.

Non si tratterà però semplicemente dell'arrivo di una forte Perturbazione Nord Atlantica ma, anche di una discesa a Latitudini molto Meridionali di un lembo di quel Vortice Polare Artico che quest'anno non vuol saperne di ritirarsi a Latitudini Artiche o Polari lasciando spazio agli Anticicloni Temperati o Sub-Tropicali.

L'ennesima "Cold Wave" o Irruzione Fredda d'alta quota evolverà immediatamente in "Goccia Fredda" assumendo una pericolosità elevata per molte aree di Francia, Germania, Svizzera, Austria ed Italia Centro-Settentrionale con parziale coinvolgimento anche della Spagna Nord Orientale ed ex Jugoslavia.

Responsabile della discesa di questa ennesima "Goccia Fredda" che potrebbe riportare sull'Italia Centro-Settentrionale nuove "Bombe d'Acqua" e successivamente freddo e persino nevicate estive sulle Alpi, è la dislocazione troppo Nord Occidentale dell'Anticiclone delle Azzorre ma soprattutto dei continui tentativi di rafforzamento di Anticicloni Scandinavi-Artici che, disturbando il Vortice Polare, lo costringono ad espandersi lungo i Meridiani anzichè lungo i Paralleli giungendo sempre troppo a Sud per la stagione Estiva ormai entrata a pieno regime.

I modelli computerizzati su cui si basano le previsioni del tempo sono inequivocabili: tra Lunedì e Martedì una lingua d'aria fredda Nord Atlantica, di origine Artica, irromperà sulle Alpi, dopo aver attraversato l'intera Francia e Germania Occidentale, isolandosi tra Martedì e Sabato 12 Luglio tra il Nord Italia e l'Italia Adriatica fin sul Meridione. Questo isolamento provocherà la formazione di correnti Cicloniche circolari che porteranno aria caldo-umida Mediterranea a contrastare nettamente con l'aria fredda con isoterma fino a -15°C in alta quota (attorno ai 5500 mt) generando continue formazioni temporalesche che potranno evolvere anche in multicelle e nei casi estremi in piccole supercelle temporalesche responsabili di quelle che comunemente chiamiamo "Bombe d'Acqua" perchè sono la sintesi della concentrazione di fenomeni temporaleschi molto forti e violenti laddove l'orografia locale funge da amplificatore naturale a questi fenomeni già di per sè molto pericolosi.

L'impatto Perturbato pre-frontale giungerà sin da questa sera-notte sul Nord Ovest italiano con prime piogge che diverranno più frequenti ed insistenti domani pomeriggio-sera-notte e che proseguiranno con locali forti temporali Martedì allorquando il FRONTE FREDDO sarà sul Nord Italia e l'isoterma dei -15°C valicherà le Alpi con relativa forte diminuzione termica a partire dalle alte quote dove, le piogge si trasformeranno in nevicate che, sulle Alpi Centrali potranno giungere fin verso i 2.000 mt. Martedì su Piemonte, Val d'Aosta e Lombardia Occidentale sembrerà di esser piombati in pieno AUTUNNO.

Le temperature massime in collina non supereranno i 12/15°C mentre al piano a stento si porteranno attorno ai 18°C. Piogge insisteranno su tutto il Nord Italia con intensità variabile tra il moderato ed il forte con picchi di precipitazioni abbondanti laddove le correnti Cicloniche Sud Orientali, poi Orientali, contrasteranno con l'aria più fredda in arrivo da Nord Ovest.

Quando guarirà questa ennesima ferita Nord Atlantica e quando rivedremo un po' di Estate con la maiuscola?

Difficile da dirsi poichè le disposizioni delle grandi masse d'aria sul nostro Continente propendono per una lunga assenza di figure Anticicloniche stabili e stabilizzanti, se non del tutto temporanee (piccoli cunei Inter-Ciclonici), che si insinueranno tra una Perturbazione e l'altra. Fino almeno al 20 di Luglio tutto lascia intendere che la VARIABILITA' ed il fresco con possibili frequenti rovesci o, come le chiamano gli Inglesi "DOCCE ESTIVE", la faranno da padrona. Una ennesima "Heat Wave" o Bolla d'Aria Calda Africana tenterà di risalire la china verso Nord a metà mese ma in questo caso l'espansione massima di quest'alito rovente Africano giungerà sulla Spagna o forse più semplicemente sul Mediterraneo Centrale fin su Sardegna e Corsica. Forse attorno al 15 un tentativo di espansione verso Nord potrebbe coinvolgere Liguria e Piemonte ma non illudiamoci, dietro a questo sgangerato tentativo c'è già pronta una ennesima Perturbazione Nord Atlantica pronta a riportare piogge e temporali ed a far arretrare l'alito caldo Africano, complice, ancora una volta, la posizione troppo Occidentale dell'Anticiclone delle Azzorre che quest'anno più che "AZZORRIANO" si potrebbe definire NORD AMERICANO data la sua propensione a posizionarsi sempre di fronte alle coste del Nord America lasciando scoperto il lato Orientale dell'Atlantico dove continuano e continueranno le scorribande delle Perturbazioni Nord Atlantiche con congeniale congiuntura di correnti "Westerly", "Jet Stream" e "Gocce Fredde Artiche", tutte alleate nel regalare alla gran parte del nostro Continente una Estate sulla falsa riga dell'Inverno appena passato: ovvero molto SEVENTIES.

Seventies sono gli anni '70 dello scorso secolo caratterizzati da inverni molto piovosi, moderatamente freddi e mai gelidi con abbondantissime nevicate sulle Alpi ed Estati sempre fresche e spesso fortemente Perturbate. Intendiamoci, è presto per fasciarsi la testa perchè da Agosto a fine Settembre tutto potrà ancora cambiare ed il fresco e le frequenti piogge potremmo anche scontarli con un lungo periodo caldo, secco o persino rovente, questo non possiamo saperlo, ma per ora sappiamo che almeno fino all'inizio dell'ultima decade di Luglio dovremo fare i conti con il tempo Nord Atlantico quindi con frequenti irruzione fresche o fredde, spesso temporalesche ed ancor più spesso piovose e quasi, se non del tutto Autunnali.

Editoriale meteo a cura di Angelo Giovinazzo per www.trivero-italy.com 

Puoi contattare l'autore via email:   il.curiosone.trivero@gmail.com


Trovi le Analisi Meteo di www.trivero-italy.com anche su PROGETTO METEO CANAVESE - MUZZANO METEO - METEO MONGRANDO - BIELMONTE.NET



up  webcams
 

Loading

www.trivero-italy.com © IL CURIOSONE Audiovisivi Multimedia - TRIVERO-BI - P.IVA 01821740022 - Iscrizione Registro delle Imprese di BIELLA - 16/9/1996 - numero R.E.A. BI - 166242